miglior betoniera

Ci sono tanti progetti, piccoli e grandi, professionali e fai da te, che richiedono dei lavori di muratura: dalla riparazione di un muretto di cinta alla costruzione di una nuova fontana per i pesci. Il materiale principale che rende possibile questo e molto altro ancora è il calcestruzzo. Preparare la miscela, però, richiede tempo ed energie.

La cosa più congeniale da fare, soprattutto se pensi di dedicarti spesso a questo tipo di lavori, è comprare una betoniera. Si tratta di una macchina costituita da un grande contenitore rotante (bicchiere) con all’interno di una pala che gira. Aggiungendo acqua, cemento e altri materiali, la pala si occupa di mescolare insieme le componenti del calcestruzzo e di preparare la miscela.

Ne vorresti una ma non sai quale comprare? Sei nel posto giusto! In questo articolo, ti spiegherò come scegliere questo tipo di macchinari: i fattori da considerare prima di acquistarne uno, le tipologie, le marche, ecc. Se non sei un esperto del settore, dopo la lettura, sarai in grado di scegliere con più consapevolezza la migliore betoniera per te, quella più adatta alle tue esigenze e ai tuoi progetti.

Bestseller No. 1
BOUDECH Betoniera Impastatrice Elettrica Miscelatore Cemento con Due Ruote con Certificazione CE. Disponibile da 70L 275W e 140L 550W (70L)
  • Voltaggio : 220 V - Potenza: 275 W
  • Capacità: 70 Litri
  • Diametro del cestello: 450 mm - Bocca del cestello: 260 mm
  • Velocità del cestello: 28 - 36 rpm
  • Interruttore ON-OFF con rivestimento isolante
Bestseller No. 2
Scheppach Betoniera MIX160
  • Betono maišyklÄ— MIX160L
Bestseller No. 3
Scheppach Betoniera MIX180
  • Betono maišyklÄ— MIX180L
Bestseller No. 4
SOGI BEM-200 BETONIERA ELETTRICA 200L 900W IMPASTATRICE MISCELATORE CEMENTO
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • CAPACITA' VASCA DI CARICO: 200 l
  • NUMERO DI GIRI: 31 giri/min
Bestseller No. 5
EBERTH 65L Betoniera Elettrica Mobile (220W Motore Miscelatore,Cilindro e Ingranaggio in Ghisa, Impastatrice Cemento, 230V, Telaio in Acciaio, Manovella Bloccabile, 2 Ruote di Gomma)
  • 65L: Con la betoniera da 65L di EBERTH è possibile mescolare il composto desiderato in modo pratico, rapido e semplice. La betoniera elettrica è un aiuto importante per il lavoro quotidiano nei cantieri, nella costruzione di case e giardini.
  • SICUREZZA: la sicurezza è un aspetto importante, per questo la betoniera EBERTH è dotata di un robusto telaio in acciaio, ruote robuste e un'ampia pedana. La struttura stabile della base assicura che la betoniera sia al 100% a prova di ribaltamento.
  • MULTIMISCELATORE: Il mescolatore è adatto per miscelare calcestruzzo, malta, massetto, intonaco, gesso, terrazzo e tutti gli altri materiali composti in cantiere. Il motore da 220 W fa ruotare il tamburo da 65 L in modo affidabile e uniforme.
  • PIVOTABILE: il tamburo può essere ruotato per un collegamento ottimale dei materiali. È sufficiente ruotare il tamburo in avanti utilizzando la maniglia girevole e bloccarlo nella posizione desiderata. Per ottenere i migliori risultati possibili con diversi materiali da costruzione.
  • MOBILE: le betoniere vengono solitamente utilizzate in giardino, in cortile o davanti al garage nel vialetto. La nostra betoniera è perfettamente attrezzata per questo. Grazie alle ruote di trasporto, la betoniera può essere facilmente spostata nel luogo desiderato.
Bestseller No. 6
TIMBERTECH® Betoniera Elettrica - Capacità 70 l/140 l, 220/550 W, 220 V, Due Ruote, Telaio in Acciaio - Betoniera Cemento, Malta, Calcestruzzo, Impastatrice, a Bicchiere (70 Litri)
  • ⭐⭐⭐⭐⭐ VERSATILE: Le caratteristiche di questa betoniera elettrica la rendono adatta agli appassionati di fai da te e ai loro lavori di ristrutturazione della casa e ai progetti di costruzione
  • ⭐⭐⭐⭐⭐ FUNZIONALE: Questo modello di betoniera elettrica viene utilizzato per miscelare una varietà di materiali, come cemento, calcestruzzo, malta o gesso
  • ⭐⭐⭐⭐⭐ SPECIFICHE: La nostra betoniera cemento misura 110,5 x 51,5 x 93 cm in totale e dispone di un tamburo di 70 l con diametro della bocca del tamburo di 24 cm
  • ⭐⭐⭐⭐⭐ LEGGERO, PORTATILE E COMPATTO: Grazie alle ruote in gomma e al peso ridotto (25 kg) questa betoniera elettrica ha una maggiore mobilità qualunque siano le condizioni della strada mentre le sue dimensioni consentono un facile stoccaggio
  • ⭐⭐⭐⭐⭐ PRATICO: Il tamburo del miscelatore betoniera ruota di 360° a una velocità di 27,5 rpm, mentre la maniglia di ribaltamento e il blocco manuale consentono un maggiore controllo durante lo scarico della miscela
Bestseller No. 7
SOGI BEM-160 BETONIERA ELETTRICA 160L 650W IMPASTATRICE MISCELATORE CEMENTO
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • CAPACITA' VASCA DI CARICO: 160 l
  • NUMERO DI GIRI: 31 giri/min
Bestseller No. 9
CatToysOfficial | Betoniera Power Haulers CAT Construction da 29,2 cm | Betoniera Giocattolo per Bambini con Luci e Suoni Realistici, Tecnologia Motion Drive | Giochi Bambini 3 Anni in Su
  • LUCI E SUONI REALISTICI: Questa betoniera giocattolo include luci lampeggianti e suoni realistici del motore e delle componenti idrauliche.
  • TECNOLOGIA MOTION DRIVE: Muovi la betoniera in avanti per accendere il motore e le luci, o all'indietro per i suoni della retromarcia. Solleva o abbassa la betoniera per i suoni idraulici e le luci.
  • FUNZIONALITÀ OPERATIVE REALI: La betoniera è dotata di un sistema idraulico che emette suoni realistici quando sollevi o abbassi il tamburo.
  • ESPERIENZA DI CANTIERE REALISTICA: Le luci e i suoni intuitivi ti faranno sentire come se fossi davvero su un cantiere!
  • GIOCATTOLI PER BAMBINI INTERATTIVI: Interagisci con la betoniera per un'esperienza coinvolgente e realistica ad ogni sessione di gioco.
Bestseller No. 10
SOGI BEM-120 BETONIERA ELETTRICA 125L 550W IMPASTATRICE MISCELATORE CEMENTO
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • BETONIERA DOTATA DI ROBUSTA VASCA IN ACCIAIO E 2 LAME IMPASTATRICI INTERNE
  • CAPACITA' VASCA DI CARICO: 125 l
  • NUMERO DI GIRI: 31 giri/min

Caratteristiche  per scegliere al meglio una betoniera

Per decidere qual è la migliore betoniera per te bisogna capire quale tipo di macchina è più adatta ai tuoi progetti, che dimensioni dovrebbe avere, quale potenza e che portata. Ecco una breve lista di fattori chiave da considerare, utili anche per capirne un po’ di più su questo tipo di macchinario edile.

Betoniera cemento vs calcestruzzo

A volte i termini “cemento” e “calcestruzzo” vengono utilizzati come sinonimi, ma c’è una bella differenza tra i due materiali. Il cemento si presenta come una polvere fine che, con l’aggiunta di acqua, si indurisce mediante una reazione chimica. È un legante che fissa, indurisce e aderisce ad altri materiali e, come tale, serve a comporre il calcestruzzo.

Il calcestruzzo è costituito da acqua, pietra, sabbia o ghiaia e agenti leganti, oltre al cemento stesso. L’aggiunta di ghiaia, sabbia e pietra rende il composto particolarmente duro e adatto alla costruzione di grandi edifici.

Dunque non esistono due diversi tipi di betoniera per calcestruzzo e per cemento. Una betoniera può mescolare, in modo facile, omogeneo e veloce, sia il calcestruzzo sia le sue stesse componenti, in base a ciò che s’inserisce nel suo bicchiere.

Tipo

Tali macchine si distinguono tra loro per dimensioni, peso, struttura, alimentazione, potenza, portata, ecc. C’è la betoniera da cantiere, quella a botte, quella piccola, da appartamento, la betoniera edile e tantissime altre ancora.

Per fare un acquisto consapevole è importante conoscere le varie tipologie e lo scopo per cui sono realizzate. La scelta del tipo dipende anche dal tipo e dalla frequenza d’uso Tratteremo i vari tipi in modo approfondito nella prossima sezione.

Utilizzo

Il tipo di uso che ne farai, la frequenza, la portata dei progetti e la tua categoria (professionista o fai da te), determinano il modello che dovresti scegliere, così come la grandezza, il peso, la portata, ecc.

Se prevedi di utilizzarla spesso e per grandi progetti, una betoniera edile farà al caso tuo. Se ne acquisti una autocaricante, questa ti faciliterà le cose, in quanto ti basterà aggiungere la miscela di calcestruzzo e acqua e lasciare che la macchina faccia tutto il lavoro.

Se ami dedicarti a piccoli lavoretti in giardino con una certa frequenza, una betoniera da appartamento, leggera, piccola e portatile, sarà più adatta a te. Se, invece, devi usarla una volta sporadicamente per piccoli lavoretti di manutenzione, potresti trovare la betoniera portatile più adatta alle tue esigenze

Dimensioni e peso

Le dimensioni dipendono dal tipo. Le betoniere portatili potrebbero essere la scelta migliore se ne farai un uso sporadico per piccoli progetti. Queste tendono a essere paragonabili per peso e dimensioni a un trapano robusto e la paletta può essere rimossa. Quelle a mano o portatili sono compatte e molto leggere, proprio perché devono essere spostate e usate con facilità, anche in piccoli spazi.

Il peso di una betoniera a botte è considerevole, questo perché la macchina deve essere stabile mentre mescola grandi quantità di cemento, acqua, ghiaia, calcestruzzo, ecc. Se serve per un cantiere, allora dovresti optare per un modello di grandi dimensioni, anche per la mole di lavoro e la frequenza d’uso. Se sei un appassionato di edilizia fai da te, allora scegli in base alle esigenze e in base allo spazio che hai a disposizione per conservarla. Ci sono betoniere molto leggere, meno di 50 kg, che sono anche facili da trasportare.

Potenza

La miscela di calcestruzzo è pesante, quindi una buona betoniera deve avere una potenza sufficiente per lavorare alla perfezione la miscela e l’acqua. La potenza dipende dal tipo: se parliamo di betoniere edili, che miscelano volumi maggiori di calcestruzzo e richiedono più potenza quantifichiamo la potenza in cavalli vapore.

Le betoniere elettriche più piccole, invece, potrebbero aver bisogno di meno potenza, almeno 1500 W. Queste macchine sono tipicamente versatili, grazie alla velocità regolabile che le rende utili per la miscelazione di materiali più leggeri come vernice o altri composti.

Portata

Il volume di miscelazione, o portata, è la quantità di materiale che la macchina riesce a mescolare e si quantifica in metri cubi. Le betoniere a bicchiere sono disponibili in volumi che partono da 60 litri di materiale, ma questo non significa che vada riempita completamente.

La miscela, infatti, inizierà a polimerizzare nel mixer dopo il versamento. Diventerà sempre più dura fino al punto da poter spezzare la pala. Anche se hai un mixer molto grande, è meglio lavorare con carichi più piccoli per assicurarti che il mix si fissi in posizione, non nella macchina.

Caratteristiche aggiuntive

Ci sono alcuni altri fattori che potrebbero rendere un particolare modello a botte la migliore betoniera per le tue esigenze. Le finiture in smalto al forno sul tamburo contribuiscono a migliorarne la durata, mentre i tamburi in plastica leggera riducono il carico. Alcune macchine hanno maniglie rimovibili o pieghevoli, che le rendono più facili da riporre in un garage o in un capannone.

Le velocità regolabili possono aumentare l’usabilità dei mixer portatili. Mentre il calcestruzzo richiede una velocità inferiore, la vernice e il thinset possono utilizzare velocità più elevate. Inoltre, funzionalità come gli spegnimenti automatici aiutano a ridurre il rischio di bruciare i mixer quando diventano troppo caldi.

Prezzo

Come per tutti i prodotti, anche in questo caso il prezzo dipende dal tipo, dalle dimensioni, dai materiali di costruzione, dalla potenza, ecc. Il costo della betoniera ideale per te dipenderà dal tipo di uso che devi farne. Se si tratta di riparare un muretto una volta all’anno, un modello piccolo ed economico va bene. Se dovete portarla in un sito di costruzione, avete bisogno di un modello professionale, grande e costoso. Nei negozi fisici e online potrai trovare buoni modelli di marche note, in vendita con ottime offerte.

Le tipologie

Come accennato, vediamo adesso le varie tipologie presenti sul mercato.

Betoniera a bicchiere

Quella “a bicchiere” è la più comune e puoi vederla nei cantieri e ovunque siano in atto dei lavori edili. Prende il nome dal recipiente che accoglie l’acqua, il cemento e gli altri materiali che, appunto, ha la forma a bicchiere. Qui dentro sono presenti le pale che si occupano di miscelare il composto. Il bicchiere ruota su sé stesso per favorire il processo di amalgamazione. Le dimensioni di una betoniera di questo tipo determinano il peso, l’utilizzo, la portata ecc.

Betoniera piccola

La betoniera piccola ha delle dimensioni ridotte rispetto alla norma. Anch’essa dotata di bicchiere rotante, ha una portata inferiore ed è molto leggera e facile da trasportare. È un modello adatto ai piccoli lavori professionali, ma anche a chi si occupa della manutenzione domestica fai da te. È perfetta da conservare in garage, in quanto non è molto ingombrante, e spesso è abbastanza economica. Il suo costo è solitamente compreso tra le 150 euro e le 250 euro.

Betoniera autocaricante

La betoniera semovente autocaricante è un macchinario imponente e progettato per lavorare grandi quantità di cemento e calcestruzzo. È capace di caricarsi autonomamente grazie a una benna che serve a contenere i materiali e li riversa direttamente dentro il bicchiere. Questa macchina ha solitamente una grande portata e viene preferita quando ci sono grandi quantità di materiali da amalgamare. Il fatto che si carichi da sola risparmia fatica, tempo e strappi alla schiena.

Motocarriola con betoniera

La motocarriola con betoniera è un macchinario dotato di ruote, oltre che di bicchiere, pensato per essere spostato comodamente, per esempio da un lato all’altro del cantiere, là dove serve. È di grandi dimensioni, ma è fatta in modo da essere facile da trasportare, proprio come se fosse una carriola. Grazie alla sua struttura, permette di trasportare materiali pesanti per brevi tragitti. Viene utilizzata, per lo più, in contesti professionali.

Betoniera da cantiere

La betoniera da cantiere è un macchinario di grandi dimensioni e pesante, pensato per l’utilizzo professionale e per i progetti edilizi di grossa portata. Monta di solito un motore trifase che, come vedremo tra poco, è più potente rispetto al motore monofase o elettrico. Questa è ingombrante, ha una grande portata ed è molto pesante. Può lavorare grandi quantità di materiali in una sola volta ed è pensata per l’uso da parte di una squadra di operai edili.

Betoniera da appartamento

La betoniera da appartamento è un macchinario molto piccolo e leggero, destinato alla riparazione interni, sia a livello professionale che per i lavori di fai da te. È dotata, di solito, di motore elettrico monofasico ed è molto economica. La capacità del contenitore può variare dai 60 ai 150 litri. Alcune varianti di questo modello sono le macchine portatili (che assomigliano a grandi mixer e servono a miscelare i materiali direttamente in un recipiente), e le manuali che lavorano piccole quantità di materiali e che possono essere utilizzate manualmente.

Betoniera a scoppio

La betoniera con motore a scoppio è una macchina destinata all’uso professionale. Il suo più grande vantaggio è che, essendo dotata di motore a scoppio, non ha bisogno di energia elettrica per funzionare. Questa la rende adatta ai cantieri o ai siti edificabili in cui non sono presenti cavi o pali elettrici. Questo macchinario da lavoro prepara imponenti quantità di impasti. Dispone di ruote che permettono di spostarla all’interno del sito. Ha lo svantaggio di essere estremamente rumorosa.

Betoniera silenziata

Le betoniere non sono proprio silenziosissime, come si può immaginare visto la natura dei materiali che lavorano. Tuttavia esistono delle betoniere silenziate che si rivelano particolarmente utili in certi contesti. Possono essere silenziate quelle da appartamento, visto che il loro rumore potrebbe disturbare inquilini e vicini, oppure quelle per uso professionale, se i lavori vengono effettuati in zone e contesti dove è richiesto il silenzio, come uffici o scuole. Queste macchine, solitamente, hanno una portata inferiore.

Betoniera a cardano

La betoniera a cardano non ha bisogno di un motore per funzionare. La forza di trasmissione che crea il movimento viene generata per mezzo di un giunto cardanico. Molto spesso le macchine cardaniche sono anche manuali e si attivano girando una ruota o ruotando una maniglia. Sono pensate per i lavori di piccola portata e spesso sono abbastanza silenziose.

Betoniera a mano

Una betoniera a mano, o manuale, è ideale per il fai da te, i lavori di piccola portata e l’uso sporadico. È compatta, facile da usare, leggera e molto economica. Il fatto che non abbia un motore la rende leggera, silenziosa e facile da trasportare. Non ha consumi energetici e, solitamente, poiché lavora piccole quantità di materiali, non richiede grande sforzo fisico. È la scelta ideale per chi ama dedicarsi a piccoli lavoretti domestici.

Betoniera elettrica

Una betoniera elettrica è molto più vantaggiosa rispetto a quella a scoppio. Innanzitutto, è abbastanza economica, pratica e facile da usare. Non necessita di olio o benzina per lavorare e non richiede troppa manutenzione. I motori elettrici sono utilizzati per macchinari piccoli e facili da gestire, quindi un modello di questo tipo è pratico e adatto a tutte le categorie di lavoratori. Inoltre ha una potenza compresa tra 500 W e 1500 W, questo significa che consuma meno di molti phon per capelli o forni elettrici.

Betoniera monofase

Una betoniera monofase è una macchina di piccola e media portata, progettata per lavorare quantità di materiali non troppo eccessive. È una macchina pensata per piccoli lavori edili o per l’uso domestico. Viene impiegata anche negli interni. È pratica, leggera e relativamente facile da usare. La sua potenza è equiparabile a quella di un comune elettrodomestico, quindi utilizzarla anche in casa non grava e non causa rischi all’impianto elettrico.

Betoniera trifase

Molto più potente della monofase, una betoniera trifase è un macchinario edile professionale potente, dalla grande portata. Il suo motore ha una forza tale da poter miscelare grandi quantità di materiali in modo omogeneo e ottimale. Lo fa, tuttavia, senza gravare sull’impianto elettrico. Una macchina di questo tipo è ingombrante e pesante ed è indicata se a lavorare è un’intera squadra di operatori.

Betoniera orizzontale

La betoniera orizzontale è una macchina fissa costituita non da un bicchiere rotante, come i modelli visti finora, ma da una specie di vasca dentro la quale vengono mescolati i materiali per creare il calcestruzzo. Questo viene poi erogato in una carriola in modo da poter essere immediatamente disponibile. Una macchina di questo tipo è indicata, per lo più, per i lavori professionali.

Betoniera cingolata

Nei cantieri edili di grandi dimensioni e con terreni accidentati, una betoniera cingolata può essere la soluzione ideale, se si ha la necessità di spostarla da una parte all’altra in base alle esigenze di lavoro. La macchina si muove su ogni tipo di terreno grazie ai cingoli. Si tratta di un macchinario professionale molto ingombrante che, altrimenti, sarebbe difficile da spostare manualmente.

Betoniera a inversione

È una macchina professionale di grandi dimensioni, che lavora grosse quantità di materiali in modo del tutto automatico. Questo vuol dire che carica il materiale nel bicchiere in autonomia, lo mescola, e poi lo riversa nei contenitori, pronto per essere utilizzato. Questo tipo di betoniera viene utilizzata per lo più nei grandi cantieri per la costruzione di grossi edifici.

Betoniera giocattolo

Le betoniere giocattolo ispirate alle macchine da lavoro vere, sono dei giocattoli molto interessanti sia per i bambini che per le bambine. Permettono loro di stare all’aria aperta o cimentarsi con ogni tipo di progetto. Per la precisione, una betoniera giocattolo, che di solito funziona con una manovella o un argano, permette di mescolare terra o sabbia con l’acqua per creare composti modellabili. Può anche essere usata per miscelare colori o vernici. Per un bambino che ama i giochi manuali, le costruzioni e la modellazione, sarà un giocattolo molto stimolante.

Le marche

Abbiamo visto i parametri da prendere in considerazione prima di scegliere la migliore betoniera per le proprie esigenze. Adesso non ci resta che capire quali sono le marche più affidabili a cui guardare, se si ha intenzione di acquistare uno di questi macchinari.

Valutare il brand di un prodotto, infatti, è molto importante e permette di valutare se un modello è davvero affidabile e in grado di soddisfare le aspettative o se, invece, sarà solo uno spreco di denaro. Ecco, allora, un breve elenco dei migliori marchi nel settore delle macchine edili.

Imer: una betoniera Imer è una garanzia di qualità. Il brand, fondato nel 1962, è leader in Europa per quanto riguarda la produzione di macchine e attrezzi per l’edilizia.

Polieri: una betoniera Polieri sarà sicuramente professionale ed efficiente. Il brand si distingue per l’innovazione tecnologica.

Maberg: si tratta di un’azienda italiana rivolta ai professionisti ma anche agli hobbisti. Una betoniera Maberg è un’ottima scelta se stai cercando un buon rapporto qualità prezzo.

San Marco: scegli una betoniera San Marco se vuoi una macchina di livello professionale. Questo brand italiano produce anche gru e macchine agricole di grandi dimensioni.

Altrad: il gruppo Altrad è un’azienda internazionale rivolta a professionisti e fai da te. Una betoniera Altrad è sicuramente una garanzia di robustezza ed efficienza.

Dexter: ti consiglio una betoniera Dexter se devi svolgere lavori sporadici e di piccola portata. Le sue macchine sono un’ottima scelta economica.

Edil lame: l’azienda si rivolge per lo più ai professionisti. Oltre a essere potente ed efficiente, una betoniera Edil Lame sarà curata in ogni dettaglio, anche estetico. È la scelta migliore se cerchi un macchinario di alta qualità.

Yamato: è un brand che si rivolge principalmente agli hobbisti ed è un marchio esclusivo di Ferritalia. Una betoniera Yamato sarà un’ottima opzione a un prezzo conveniente, perfetta per i lavori domestici.

Vigor: è una piccola azienda italiana che si occupa di macchinari edili professionali.

FAQ

Quanto costa una betoniera?

I prezzi delle betoniere variano in base a diversi fattori, come il tipo, la capacità di carico, l’alimentazione, la marca, ecc. Quelle piccole ed economiche, destinate più che altro ai piccoli lavoretti e al fai da te possono costare circa 150 euro, per una capacità di circa 60 litri e una potenza di 200 W. Una macchina con capacità di 200 litri e 900 W di potenza può costare dalle 250 alle 350 euro. Ci sono, poi, i modelli professionali e quelli da cantiere. Queste possono costare dalle 300 a oltre 1000 euro, a seconda delle prestazioni e della potenza.

Betoniera o impastatrice?

Betoniera e impastatrice, o molazza, non sono la stessa cosa. La prima serve a mescolare vari elementi per ottenere un composto. L’impastatrice, con le sue mole, serve a sminuzzare i materiali. Dato che la betoniera serve a produrre calcestruzzo, composto anche da ghiaia, pietre, sabbia, ecc, è probabile che parte di questi materiali debbano essere prima triturati con l’impastatrice.

Quanti metri cubi porta una betoniera?

A seconda del tipo, una betoniera può mescolare da 60 litri a oltre 300 litri di materiale. Una portata di 60/120 litri è ottimale per i lavori di fai da te o di manutenzione privati. Una macchina da 160 litri è adatta all’utilizzo professionale da parte di due o tre operatori. Se il numero di coloro che si occupa del lavoro edile sale, allora è meglio optare per una macchina da 180/200 litri. Per i grandi lavori edili, come la costruzione di edifici o per squadre numerose, è consigliabile scegliere una betoniera che abbia una portata di oltre 250 litri.